Sovere, Cerete, Ceratello, Lovere e le querce

E poi nell’età della pace dei sensi, ho scoperto che i Soveri non sono gli abitanti di Sovere bensì sono le piante di sughero, che a Cerete e Ceratello crescevano i Cerri e a Lovere i Roveri. Questi alberi sono specie di quercie di cui era ricoperto l’intero nostro territorio prima che la seconda grande guerra li facesse praticamente estinguere; consumati dentro le stufe economiche utilizzate per scaldare i gelidi inverni di quei tempi.